FENESTRELLE: LA GRANDE MURAGLIA PIEMONTESE

Il vicino villaggio di Fenestrelle

Il vicino villaggio di Fenestrelle

Parte delle fortificazioni

Parte delle fortificazioni

Vista aerea della fortezza

Vista aerea della fortezza

 

FENESTRELLE: LA GRANDE MURAGLIA PIEMONTESE - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: FF4IT0033

La fortificazione militare più grande d’Europa!

 

- 122 gli anni impiegati per la costruzione (i lavori iniziarono nel 1728)
- 3 km di lunghezza
- 1.300.000 mq di superficie
- 635 metri di dislivello

- 3 Forti, 7 Ridotte, 28 Risalti
- 4.000 gradini (Scala Coperta)
- 2.500 gradini (Scala Reale)
- 14 ponti di collegamento
- 5 ponti levatoi interni
- 183 fari di illuminazione

 

Queste cifre danno un’idea della maestosità dell’opera che andiamo a presentare: si tratta del Forte di Fenestrelle (più corretto parlare di fortificazione), la più grande struttura fortificata in Europa e la più estesa costruzione in muratura dopo la Muraglia cinese. È situato a monte dell’omonimo borgo della Val Chisone, a circa 70 km da Torino e a 21 km dalla nota località turistica del Sestriere.

Questo impressionante “gigante di pietra” può essere considerato un’opera di sbarramento costituita da numerosi fortini (San Carlo, Tre Denti, Sant’Elmo e Valli), da polveriere, da un quartiere medievale che fungeva da rocca, da un quartiere per le truppe, il tutto collegato da ridotte e possenti cannoniere, uniti da un tunnel al cui interno corre la scala coperta più lunga d’Europa.

Gli edifici più rappresentativi dell’intero complesso si affacciano sulla piazza d’armi del Forte San Carlo: il palazzo del governatore, il padiglione degli ufficiali e la chiesa. All’interno del Forte San Carlo si trovano anche tre quartieri militari, la polveriera di Sant’Ignazio, i risalti, la porta reale e numerosi altri fabbricati utilizzati come depositi, laboratori, infermeria e corpi di guardia.

In realtà la Fortezza non ha praticamente mai svolto il suo compito di difesa di confine, eccetto qualche combattimento con le truppe napoleoniche e uno scontro tra truppe nazifasciste e partigiani nel 1944.

Dopo la seconda guerra mondiale, il forte fu completamente abbandonato fino a quando nel 1990 un’associazione di volontariato si è fatta carico del ripristino per riportare gradualmente la fortificazione a rivivere parte del suo antico splendore.

Nel 1999 il Forte di Fenestrelle è divenuto ufficialmente il monumento simbolo della Provincia di Torino.

Il complesso è aperto tutto l'anno per le visite guidate (pensate che la visita completa dura tutto il giorno!); sono visitabili anche un museo, una mostra e una collezione, oltre a un programma saltuario di eventi e spettacoli in costume.

 

Contattaci in Agenzia per dettagli, soggiorni in zona (Torino-Sestriere ecc.), esperienze e preventivi personalizzati.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK